Previous Next

Antonio Di Bella

Il mio è un percorso tortuoso e a volte inspiegabile. Ho sempre alternato l’attività musicale col lavoro e tante altre attività parallele come il volontariato e l’organizzazione di eventi.

Insomma, mi piace darmi da fare e forse la sola musica non bastava a riempire l’enorme bisogno di creatività e amore che ho da quando sono nato.



Ma partiamo dal principio.


Inizio a suonare il Pianoforte a 6 anni e frequento le Scuole Medie Musicali a Cantù CO dove studio il Pianoforte, Teoria e solfeggio, Musica d'insieme e Canto 

A 16 anni, dopo un paio di anni di Studi classici al conservatorio, prendo in mano la chitarra e comincio a comporre le mie canzoni, esprimendo me stesso attraverso la musica. Sentivo spesso l’esigenza di chiudermi in camera a riflettere, e allora ho capito che dovevo scrivere le mie emozioni. Grazie alla chitarra avevo uno strumento veloce e portatile. Il mio Pianoforte su cui ho passato i 10 anni della mia infanzia/adolescenza non bastava più. 

A 18 anni però ho ascoltato per la prima volta Keith Jarrett e la mia vita non è stata più la stessa. Mi riavvicino al pianoforte ma senza spartiti davanti. Solo le mie emozioni e la voglia di lasciarsi andare. Capisco che è il momento di tornare a Studiare.

A 20 anni supero il test d'ammissione alla Civica Scuola Jazz di Milano dove studio Pianoforte Armonia e composizione. Conosco Insegnanti del calibro di Franco Cerri, Roberto Pronzato, Fabio Jenner e Tony Arco. 

L'esperienza dura solo 1 anno perchè nel frattempo studio Scienze Politiche all'Università di Milano dove mi laureo nel 2006. Non so perché l’ho fatto ma sentivo l’esigenza di non sprecare gli anni dell’università. Il jazz è una passione che mi accompagna ancora adesso ma ho tutto il tempo di perfezionarmi e migliorare. Grazie all’Università ho accesso a tanti Bienni Universitari come quello di composizione che sto pensando di affrontare a breve.

A 21 anni mi sono innamorato delle possibilità creative ed artistiche della Computer Music e nel frattempo sono nate le prime band e i primi progetti. Fattacustic, trio acustico formato da 2 chitarre e 1 contrabbasso, che ha avuto l’onore di essere “scoperto” da Andrea Parodi, cantautore e noto organizzatore di Eventi musicali di Como, e gli AS Simple, ensamble rap jazz che si è fatto apprezzare per il suo groove misto ad un rap jazz insolito. Questi sono i gruppi più rappresentativi. 

Intanto non avendo mai smesso di scrivere decido di mettere tutto me stesso nelle mie Storie e nelle mie canzoni, con dedizione riesco a mettere insieme un Home Studio competitivo e inizio ad “autoprodurmi” le prime Storie come Fare finta di volare ad esempio. Amo le colonne sonore per il cinema, la grande musica internazionale e la canzone d’autore.

Nel frattempo alterno la musica alla attività di freelance come copywriter per alcune Agenzie di comunicazione. Musica e parole, cioè la mia vita.

A settembre entrerò in Studio per registrare il mio primo album da cantautore. Lo so, ho 40 anni. Ma questo è il momento giusto, ideale e perfetto per la mia musica. Ora posso mettere tutto il mio bagaglio al servizio delle mie storie.

Ho sempre cercato nella musica qualcosa di profondo e di duraturo. La curiosità mi ha portato a sperimentare melodie e suoni sempre nuovi e accattivanti. La musica classica, il jazz e l'elettronica hanno fatto il resto. Il pianoforte è il mio compagno di avventura ed insieme a lui mi piace trovare idee e soluzioni che possono accompagnare i miei testi.

PRESENTAZIONE TV

Search

-->