Previous Next

Riccardo Maccabruni

è un pianista, fisarmonicista, cantante e chitarrista, da anni attivo nella scena musicale italiana ispirata al rock ed alla musica delle radici, principalmente di ispirazione americana.

Suona in pianta stabile nella band del cantautore Massimo Priviero, con il quale ha registrato tre dischi, e nella formazione roots rock  Mandolin Brothers, una delle band più longeve della scena blues italiana, con i quali ha registrato 5 album e intrapreso tour in europa e USA.
Oltre a questi ha collaborato e collabora con un numero imprecisato di band e cantautori, tra cui lo svedese Richard Lindgren (di cui ha co-prodotto l’ultimo album), Beatrice Campisi, Andrea Tarquini, Luca Milani... un bagaglio di esperienze che ha infine deciso di mettere a frutto proponendo un progetto a proprio nome, prima in una serie di concerti e poi, come conseguenza naturale, in studio di registrazione.

Nasce così Waves, suo primo disco solista, composto da dieci brani originali frutto della rielaborazione del gran numero di influenze raccolte dall’autore nella sua carriera: la west coast degli anni ’60, la scena alternative country, il rock sudista e tutto il cantautorato americano, dall’imprescindibile Dylan (e i suoi compari The Band), a Steve Earle, Ryan Adams, passando per Neil Young e Leon Russell… 

Dice Riccardo: "Waves parla di amore, certo, ma anche di viaggi, curiosità, amicizia, vizi assortiti, e dei ruoli in cui è così facile ritrovarci schiacciati nelle strade brulicanti di Babilonia. Parla di quegli scenari interiori che sono il motore nascosto delle azioni (o delle frustrazioni) di tutti".

“Questo Waves è il disco della maturità di un musicista che ha calcato i palchi di mezzo mondo e che ora impavidamente esce allo scoperto come singer-songwriter. Le sue canzoni sono un continuum che racchiude una miriade di ispirazioni che hanno trovato nella sua classe compositiva e nel modo gentile di presentarle il tool che dona loro una invidiabile e non comune omogeneità."

Andrea Trevaini - Buscadero

"...un mood molto personale, che rende Waves un lavoro dove folk rock, sapori west coast settanteschi, incursioni nella roots music più acustica e anche sventagliate southern si fondono con una preparazione impeccabile, segno che questi linguaggi sono stati assorbiti con autenticità."

Fabio Cerbone - Rootshighway

"...sono proprio le canzoni, e la loro struttura melodico/musicale a consegnarci un disco come difficilmente avremmo potuto attenderci. (...) Maccabruni ed i suoi compagni di viaggio, sono semplicemente perfetti, e suonano con una leggerezza ed una classe inappuntabile."

Marcello Matranga - Mescalina

PRESENTAZIONE TV

Search

-->